Che cos’è un file ISO e a cosa serve

Hai per caso scaricato un file in formato.iso” ma non sai che cos’è e come funziona? Che cos’è un file ISO e a cosa serve? Dai un’occhiata qui.

Che cos’è un file ISO e a cosa serve

L’ISO (o più tecnicamente un “file immagine” o “immagine di disco” oppure “File Immagine Disco”) è un tipo di file che al suo interno contiene per intero un vero e proprio archivio digitale.

In pratica, se utilizzi un file ISO stai adoperando un unico grande file che contiene all’interno molti altri file, così come una libreria contiene al suo interno svariati libri.

Grazie alle sue qualità, il file ISO viene molto spesso utilizzato per raccogliere tutti i file di un sistema operativo e permetterne in questo modo una installazione facile e veloce. Esso viene utilizzato anche per masterizzare CD e DVD in pochi click, senza il bisogno di andare a ricreare l’archivio da scrivere su disco ogni volta.

Proprio per queste caratteristiche, l’ISO è ormai utilizzato come standard per la gestione di grandi file da masterizzare su disco e/o su pennetta USB (o su hard disk/SSD/NVMe) oramai in tutto il mondo.

Che cose un file ISO e a cosa serve Un tipico file ISO
Ecco come si presenta un tipico file con estensione “.iso” su sistema operativo Windows 10.

Altre curiosità sul formato ISO

  • File ISO come archivio: i file in formato “.iso” sono spesso utilizzati come archivi poiché hanno molte qualità come quella di contenere al loro interno la precisa posizione di ogni singolo file oppure di conoscere l’etichetta dell’intero archivio. Queste ultime caratteristiche vengono perse se si “estrae” il file ISO.
  • File ISO come emulatore: un altro modo attraverso il quale si possono sfruttare al massimo i file ISO è quello dell’emulazione. Se si è in possesso di un file “.iso”, si può “simulare tramite emulazione” l’apertura di questo archivio come se esso fosse stato effettivamente masterizzato su CD o su DVD, ad esempio. L’emulazione di file ISO permette di accedere molto velocemente a file che richiederebbero molto più tempo (perché magari dipendenti da un lettore ottico come un lettore DVD) per essere interrogati.
  • Il termine “ISO” deve la sua origine allo standard ISO 9660, il “sistema informatico” di creazione per eccellenza dei CD (CD-ROM). Da molti anni, i file ISO vengono utilizzati sia con lo standard ISO 9660 che con lo standard UDF.

Stai cercando un buon programma per trasferire un file ISO in una pennetta USB? Clicca qui.

La guida è finita. Ti è tornata utile? Faccelo sapere e condividila in due click!

Torna su