Quale è la differenza tra versione Desktop, Tablet e Mobile?

Hai sempre voluto capire perché un programma per Desktop non funzioni sul tuo smartphone? Quale è la differenza tra versione Desktop, Tablet e Mobile? Leggi qui.

Quale è la differenza tra versione Desktop, Tablet e Mobile?

Quando installi un programma su un dispositivo o quando apri un sito internet, sicuramente avrai notato che gli sviluppatori più famosi, i programmi e i siti più usati propongono diverse versioni di questi prodotti. Ma perché?

Perché ci sono sia delle “versioni mobile” sia delle “versioni desktop” per gli stessi programmi e per gli stessi siti internet?

La risposta è molto semplice e va ricercata in due parole chiave: “ottimizzazione” e “potenzialità”.

Pensa alla grandezza dello schermo di un normale smartphone e confrontala con la grandezza di uno schermo per computer. Avrai subito una prima risposta pronta: non è possibile, in molti casi, utilizzare un programma nato per uno schermo del pc sul piccolo schermo del cellulare e non è possibile sviluppare una stessa versione di un applicativo per tutti i dispositivi e per tutti i sistemi operativi del mondo. Ecco allora che gli sviluppatori fanno delle scelte e spesso ci vengono incontro, creando per noi delle versioni apposite dei loro applicativi o delle loro pagine web.

Un sito avrà quindi una grafica più leggera e una certa posizione dei contenuti su schermo se sarà ben sviluppato per mobile e allo stesso tempo offrirà una esperienza desktop più coinvolgente e “più ricca su schermo” da pc. Prendi come esempio questo articolo di Internetto. Se lo leggi dallo schermo del tuo computer, l’articolo sarà impaginato in maniera certamente diversa rispetto alla relativa versione per mobile e i contenuti della pagina varieranno sensibilmente.

Solitamente, le versioni sviluppate per software e siti “multipiattaforma” sono 3:

  • Una versione per desktop, cioè per computer e notebook.
  • Una per mobile, cioè una versione per smartphone.
  • Una versione per tablet, ottimizzata, appunto, per i tablet e per molte tavolette grafiche.

Ovviamente, i comandi principali (come il menù in un sito internet o il pulsante “Incolla” in un programma di scrittura) saranno posizionati in posti diversi a seconda della grandezza dello schermo e in molti casi avranno addirittura un’area dedicata (o non saranno disponibili!), a seconda del dispositivo utilizzato dai fruitori. Ecco perché se utilizzi un programma sul cellulare, ti potrà capitare di non trovare i comandi che lo stesso programma propone, ad esempio, nella barra in alto per la versione desktop (e quindi dallo schermo, ben più largo, del pc).

Altro punto fondamentale da tenere presente è la potenzialità di un dispositivo e quindi il suo hardware utilizzato. In parole povere: gli smartphone, essendo generalmente meno potenti dei computer, richiederanno, ad esempio, versioni “più leggere” di programmi e pagine internet rispetto al nostro personal computer.

Ecco quindi che alcuni programmi “per mobile” non potranno offrire “la stessa ricchezza di funzioni” e la stessa velocità della controparte desktop, nemmeno volendo, così come i computer non potranno offrire la stessa portabilità e la stessa fruibilità con le quali uno smartphone si impone nella vita quotidiana.

Gli sviluppatori di un servizio, perciò, si concentrano spesso nello sviluppo di una sola ottima app o di un solo sito, in maniera tale da creare un ottimo prodotto per una versione (ad esempio, solo per mobile) piuttosto che creare un prodotto mediocre per due o tre versioni (tablet, mobile e desktop contemporaneamente).

Alcuni chiarimenti:

  • Un programma o un sito internet, si dicono “multipiattaforma” se sono disponibili per “più piattaforme”, cioè, ad esempio, se sono disponibili per sia per mobile che per desktop o, più comunemente, sia per smartphone che per pc.
  • Alcuni programmi, visto l’ampio utilizzo del mouse o la necessità di un grande spazio a livello visivo, sono sviluppati solamente per desktop; altri programmi, vista l’enorme diffusione dello smartphone e viste le loro caratteristiche “non troppo esigenti” a livello di performance, sono sviluppati solamente per mobile o solamente per tablet.
  • I programmi e i siti più diffusi offrono spesso più versione dello stesso servizio. In quest’ultimo caso, la versione per mobile sarà certamente diversa (ad esempio più leggera, oppure più integrata con la fotocamera dello smartphone, oppure in grado di usare l’accelerometro etc. etc.) della controparte desktop. Non sorprenderti perciò se dovrai effettuare due installazioni o due acquisti differenti della stessa app, o se non troverai delle funzioni da una parte che sono accessibili nell’altra.

La guida è finita. Clicca qui per scriverci oppure visita la sezione “Contatti” in fondo alla pagina.



Consulta una guida a caso: