Che cos’è un server e a cosa serve?

Cosa significa “server” e cosa fa un server nella vita di tutti i giorni? Vorresti sapere che cos’è un server e a cosa serve? Leggi qui.

Che cos’è un server e a cosa serve

Un server (termine che deriva dall’inglese “to serve” che significa “servire”) nel mondo digitale/informatico è un oggetto (un insieme di hardware) in grado di collegare 2 o più dispositivi tra di loro ed elaborare e gestire, di conseguenza, un certo traffico di informazioni.

Un server è quindi un “magazzino/distributore automatico” di un qualunque tipo di “informazione digitale” (appunto, un certo traffico di informazioni, principalmente sotto forma di bit) in grado di comunicare con i “clients” cioè i “clienti” o i “richiedenti” per fornire loro quel servizio stesso.

I clients fanno richiesta dei servizi che il server offre grazie ad una rete di dispositivi interconnessi, ad esempio attraverso il loro pc, utilizzando internet. In alternativa, è possibile creare un server anche all’interno di una rete “domestica” o “locale”, anche senza essere connessi ad internet.

Per funzionare, un server non ha solamente bisogno di hardware, ma è necessario anche un software installato al suo interno. Tale programma serve, ad esempio, per coordinare le operazioni minime/massime del server stesso, per gestire al meglio le connessioni degli utenti connessi al server, per controllare lo stato dell’apparecchiatura etc. etc.

Alcuni chiarimenti

  • Famosissimi sono i server che ospitano i servizi di messaggistica e permettono di chattare e videochattare tutti insieme contemporaneamente, oppure che gestiscono i database per videogiocare online. Se il server smette di funzionare, i servizi ad esso allegati smetteranno di funzionare.
  • Un server è qualcosa di diverso rispetto ad un servizio di hosting. Per scoprire le differenze, clicca qui.
  • Spesso i server appartengono ai relativi servizi di hosting, delle vere e proprie strutture, solitamente gestite da aziende, che si occupano di offrire un servizio autonomo di connessione alla rete.
  • Sono molto usati anche i server locali, veri e propri computer creati, ad esempio, per immagazzinare dati o per “tenere acceso” un determinato servizio 24 ore su 24 etc.
  • I server possono essere molto differenti tra loro. Ci sono server più ecologici, servizi meno ecologici, server più potenti, server meno potenti etc. Perfino il codice con il quale è gestita la struttura del server può essere libero, ibrido oppure proprietario.
  • Un server viene solitamente creato per ospitare un sito web o per connettere una/più app tramite internet. Ad esempio, questo sito è stato “affidato nel tempo”, lato server a diverse aziende come GreenGeeks, Aruba e SiteGround. Queste aziende, essendo preparate ed possedendo moltissimi server, li affittano e li aggiornano continuamente (in cambio di denaro) per utenza.

La guida è finita. Clicca qui per scriverci oppure visita la sezione “Contatti” in fondo alla pagina.