Che cos’è un file “.ODP” e a cosa serve?

🕒 Tempo di lettura della guida: 2 minuti

Hai per caso scaricato un file in formato.odp” ma non sai che cos’è e come funziona? Che cos’è un file ODP e a cosa serve? Dai un’occhiata qui.

Che cos’è un file ODP e a cosa serve

Il file ODP o Open Document Presentation è un formato di file “libero e aperto” universale (quindi chiunque può creare applicazioni che leggano e scrivano file ODP senza pagare i diritti) che ha visto la sua diffusione a partire dal 2006. La sua particolarità è quella di essere un formato universale per la creazione presentazioni audiovisive e quindi permette un utilizzo praticamente illimitato e libero delle proprie specifiche in tutto il mondo.

In pratica, qualsiasi sia il tuo sistema operativo, qualsiasi sia il tuo dispositivo, quando aprirai o creerai un file in formato “.odp” potrai farlo senza nessuna restrizione, in maniera sempre gratuita e sempre libera.

Proprio per queste caratteristiche il formato ODP è utilizzato per inviare documenti digitali ufficiali in formato “presentazione” ormai in tutto il mondo. È considerato come una alternativa gratuita e libera – se non la migliore – ai file .PPT e .PPTX di Microsoft Power Point; è quindi consigliato esportare i propri documenti in ODP qualora si avesse la necessità di inviare un file presentazione, un file di produzione di diapositive, gratuito, multicompatibile, universale e libero.

Ulteriori analisi del formato

Il consiglio che do per gestire al meglio i file ODP, è quello di utilizzare programmi come LibreOffice o OpenOffice, che sono programmi in grado perfettamente di aprire, leggere e modificare questo formato di file (questo tipo di file è nato insieme a loro), magari in completa sostituzione dei formati proprietari non liberi (spesso a pagamento e con acquisto della licenza) come il formato “.ppt” di Microsoft Office e Microsoft Power Point, o il formato “.key” di Keynote. Grazie a questi programmi risulta anche possibile trasformare i file proprietari in nostro possesso in ODP con estrema facilità e alta “accuratezza di trasformazione”.

Analizzati i pro, non resta che dare una veloce occhiata agli aspetti “negativi” di questo formato: il formato di file “.odp” è un formato largamente diffuso ma non totalmente diffuso su tutti i pc. Potresti trovare programmi in grado di non aprire i tuoi file ODP, ma i software per aprirli sono ormai diversi, liberi e gratuiti. Un altro aspetto negativo (un po’ meno colmabile) è rappresentato dalla natura “giovane e indipendente” del formato, rispetto alla concorrenza. Essendo un formato più recente e con meno risorse di sviluppo disponibili, il formato ODP manca di alcuni accorgimenti e di alcune funzioni che su formati più blasonati e più commerciali potresti trovare. Questi difetti potrebbero essere colmati col tempo e con lo sviluppo di software liberi come LibreOffice, ormai supportati da immense comunità in tutto il mondo e diventati un punto di riferimento per la Free Software Foundation.

Comunque, se hai bisogno di un formato universale per creare belle presentazioni (anche con animazioni, video e audio incorporati o semplici immagini scorrevoli), il formato ODP andrà più che bene e soddisferà tutte le tue esigenze. Non ti resta che provare!

Se vuoi scoprire i migliori programmi gratuiti e liberi per creare e gestire file ODP, clicca qui.

La guida è finita. Clicca qui per scriverci oppure visita la sezione “Contatti” nel footer in basso.
Per condividere la pagina che hai appena letto, puoi utilizzare questi bottoni.