Come proxare un mazzo di Magic The Gathering

Vorresti provare un nuovo deck per un torneo di Magic The Gathering ma non sai come fare? Come proxare un mazzo di Magic The Gathering? Leggi qui.

Attenzione!

Non è possibile utilizzare un mazzo proxato nei tornei ufficiali! Inoltre, Wizard of the Coast detiene tutti i diritti di Magic The Gathering. Ti invito qui a valutare l’impatto ambientale di ogni singola carta stampata e ti ricordo che proxare un mazzo è una operazione da eseguire solo in casi di forza maggiore, in quanto non comprare carte originali non supporta in alcun modo il mercato di questo gioco ricco e variegato. La presente guida è stata creata a scopo illustrativo. Gioca e proxa responsabilmente.

Per seguire questa guida avrai bisogno di: un computer, una stampante (possibilmente a colori), fogli A4 (o altro formato), forbici, una connessione ad internet, delle bustine per Magic e delle carte Magic che non usi (1 e 1 per ogni carta proxy/proxata).

Comprando carte originali dai tuoi negozianti di fiducia sosterrai i piccoli negozi che organizzano i tornei e contribuiscono, nel loro piccolo, a mantenere accesi il business e il meta di questo bellissimo gioco. Acquista responsabilmente!

Clicca qui per scoprire i migliori siti per trovare mazzi Magic.

Se hai già provato un mazzo proxato e vuoi comprare carte Magic originali (cartacee, anche singole!) per completarlo ma non sai quali negozi siano i più economici e i migliori, clicca qui. Troverai subito una lista di alcuni dei migliori negozi online d’Europa e del mondo sull’argomento

Come proxare un mazzo di Magic The Gathering

Devi sapere che stampare le carte che non si posseggono per creare un proprio mazzo (o completarlo) è una operazione molto comune nel mondo di Magic. Difatti i giocatori professionisti e gli appassionati di questo gioco di carte, principalmente per motivi economici (non si possono possedere sempre tutte le carte del mondo!), tendono a proxare (cioè a stampare/creare una “copia cartacea domestica”) delle proprie carte per giocare a Magic The Gathering. Ti mostrerò qui come proxare un mazzo di Magic The Gathering e stampare in pochi e semplici passi le carte mancanti da aggiungere al tuo mazzo.

E ora cominciamo!

Creare delle “carte di supporto” per inserire le proxy

1) Per proxare delle carte di Magic avremo bisogno di una o più carte da utilizzare come “supporto” (in quanto le carte stampate nella stampante di casa saranno troppo poco rigide, ad esempio, per essere mescolate). Ti consiglio di utilizzare delle terre base (in quanto sono le carte più diffuse e al tempo stesso le meno costose). Per ogni carta proxata avremo inoltre bisogno di una bustina dove inserire la nostra terra base (o un’altra carta senza valore) e la nostra carta proxata. Come puoi vedere dalla foto qui sotto, andremo a creare delle copie stampate “in casa” [2] (più o meno fedeli alla carta originale) di carte originali che momentaneamente non possediamo, per poi ritagliarle ed andare ad inserirle, insieme ad una carta qualsiasi [1], (possibilmente girata come nella realtà, nella foto il verso è invertito per far vedere meglio la grandezza della carta e della proxy) dentro alle nostre bustine [3].

Scegliere le carte e i mazzi da stampare

2) Una volta ottenute le carte e le buste “di contorno”, dovremo creare la lista del nostro mazzo, contenente tutte le carte da stampare. Se hai già una lista da completare, ti sarà sufficiente cercare le carte mancanti e stamparle, altrimenti ti consiglio di visitare degli ottimi siti per la scelta dei mazzi. Per brevità, indico qui solamente tre dei siti più ricchi e organizzati per quanto riguarda il mondo delle Magic, ovvero Metagame.it, MTGGoldfish e MTGDecks:

  • Metagame è un sito internet ad accesso gratuito (sito privato; è possibile usufruire dei servizi del sito senza registrarsi, con la registrazione si hanno dei privilegi).
  • È disponibile in italiano.
  • Impatto ambientale: Non specificato nel sito ufficiale.

Clicca qui per accedere gratuitamente a Metagame.

  • MTGGoldfish è un sito internet ad accesso gratuito (sito privato; è possibile usufruire dei servizi del sito senza registrarsi, con la registrazione si hanno dei privilegi).
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: Non specificato nel sito ufficiale.

Clicca qui per accedere gratuitamente a MTGGoldfish.

  • MTGDecks è un sito internet ad accesso gratuito (sito privato; è possibile usufruire dei servizi del sito senza registrarsi, con la registrazione si hanno dei privilegi).
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: Non specificato nel sito ufficiale.

Clicca qui per accedere gratuitamente a MTGDecks.

Creare un file stampabile con le carte scelte

3) Una volta ottenuta una lista più o meno solida delle carte necessarie, bisognerà creare un file contenente tutte quelle immagini di carte che vogliamo proxare, per stamparle al meglio e in velocità. Qui io consiglio di utilizzare un sito internet che partendo da una lista digitale crea in automatico un file PDF con tutte le nostre carte già pronte per la stampa. Il sito in questione si chiama MTG Press:

  • MTG Press è un sito internet ad accesso gratuito (sito privato; è possibile usufruire dei servizi del sito senza registrarsi).
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: Non specificato nel sito ufficiale.

Clicca qui per accedere gratuitamente a MTG Press.

Ti basterà copiare la tua lista qui (magari facendo direttamente “Copia” e “Incolla” dalle liste di Metagame) e cliccare su “Build it!”. Il sito genererà in automatico un file PDF che potrai salvare sul computer e stampare in un click.

La lista dovrà essere in un formato semplice e in inglese, per ulteriori dettagli consulta le linee guida di MTG Press o dai un’occhiata alla lista esempio presente qui sotto (già evidenziata e pronta per essere copiata con il tasto destro del mouse!). Dal sito stesso sarà inoltre possibile, con una manciata di click, togliere carte in eccesso o aggiungere carte in più.

Se non si vuole utilizzare MTG Press (ad esempio perché le proxy qui generate e/o inserite sono tutte in lingua inglese), si dovrà creare un documento “a mano” dove inserire le proprie carte.

Per fare questo basterà installare un qualsiasi programma Office come LibreOffice, OpenOffice o Microsoft Office, quindi bisognerà creare un documento di testo e trascinare le foto delle carte scelte (settando larghezza e lunghezza a circa 63 x 88 mm). Ogni pagina in formato A4 può ospitare un massimo di 9 carte (tenendo conto delle “dimensioni originali” delle stesse). Per scegliere le immagini ci verrà incontro un altro ottimo sito, utilizzato sia dagli arbitri dei tornei ufficiali che dai professionisti di Magic di tutto il mondo, Scryfall:

  • Scryfall è un sito internet ad accesso gratuito (sito privato; è possibile usufruire dei servizi del sito senza registrarsi).
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: Non specificato nel sito ufficiale.

Clicca qui per accedere gratuitamente a Scryfall.

Se non vuoi utilizzare Scryfall, un qualsiasi motore di ricerca come Google o Ecosia, oppure un qualsiasi altro sito dedicato andranno benissimo.

Con questa guida puoi proxare in pochi e semplici passi sia mazzi Pauper, che mazzi Legacy, che mazzi Modern, che mazzi Standard, che mazzi Commander, che mazzi PPTQ e GPT, che mazzi Vintage.

Proxare può significare anche “trasformare una carta in un’altra”, ad esempio scrivendo direttamente su di una carta comune il nome di una carta rara che ci manca, considerandola nelle dinamiche del gioco come quest’ultima. Per la stesura di questa guida questi aspetti non sono stati presi in considerazione (per motivi pratici ed estetici).

Ritagliare le proxy ed inserirle nelle apposite bustine

4) Ora non resta che ritagliare le carte proxate ad una ad una ed inserirle nelle bustine insieme a delle carte senza valore (terre base o carte comuni ingiocabili in qualunque formato, ad esempio). Buon game!

La guida è finita. Clicca qui per scriverci oppure condividi questa pagina in un istante.