Come dividere un file PDF in due o più parti su PC

Vorresti tagliare un PDF in più parti ma non sai come fare? Come dividere un file PDF in due o più parti su PC? Leggi qui.

Come dividere un file PDF in due o più parti su PC

Devi sapere che esistono molti modi per dividere un file PDF su PC. Alcuni modi sono disponibili solo acquistando programmi a pagamento, mentre altre soluzioni sono gratuite, libere e disponibili su tutti i principali sistemi operativi.

Questi sono i modi più comuni che vengono quotidianamente utilizzati (sia su Windows, che su macOS, che su Linux) per gestire e in questo caso dividere e tagliare in due o più parti i file PDF:

  • Dividere in due un PDF tramite un software in grado di leggere file PDF.
  • Dividere in due un PDF tramite un sito internet dedicato.

Qui sotto potrai trovare la guida per le due procedure.

Personalmente consiglio di svolgere la prima procedura, utilizzando il software LibreOffice. Infatti, da un lato con la prima procedura non dovrai caricare i tuoi file in nessun sito esterno e dall’altro, LibreOffice è e sarà sempre un software a codice aperto libero e gratuito per tutti. L’azione può essere svolta agevolmente anche con Adobe Acrobat Reader di Adobe o Anteprima di Apple e molti altri software. I passaggi da seguire sono gli stessi oppure in alcuni casi sono comunque molto intuibili. Se ti trovi male, puoi sempre passare al secondo metodo o acquistare un software professionale per la gestione dei file PDF. Clicca qui se non sai quale software scegliere e/o non ti basta il lettore PDF installato sul tuo sistema.

Dividere in due un PDF tramite un software in grado di leggere file PDF

Questo è uno dei metodi più utilizzati perché è un metodo libero, universale e valido su tutti i sistemi operativi per computer. Per dividere un PDF in questo modo non dovrai fare altro che seguire pochissimi passaggi, i quali ti permetteranno di “stampare un PDF” sul tuo PC:

1) Scarica LibreOffice o apri un software già installato che possa leggere i PDF, quindi apri il PDF che vuoi dividere. Per farlo apri LibreOffice/altro software e clicca su “Apri File” (o voce simile), quindi seleziona il file di tuo interesse.

  • Libre Office è disponibile per: Windows, macOS, Linux e Android.
  • È gratuito (Open Source, Licenza GNU LGPL v3+ e MPL 2.0).
  • È disponibile in italiano.
  • Impatto ambientale: non specificato sul sito ufficiale.

Clicca qui per scaricare gratuitamente LibreOffice.

In alternativa puoi aprire il file PDF con qualsiasi software in grado di leggere i PDF. Io consiglio LibreOffice perché è un software assolutamente libero e gratuito, ma vanno benissimo anche Adobe Acrobat Reader DC di Adobe e Anteprima di Apple (quest’ultimo programma è già preinstallato su macOS).

Molti software, specie quelli a pagamento, hanno una procedura alternativa, molto spesso disponibile con un bottone apposito presente all’interno del programma. Qui ti presento una sola procedura veloce e gratuita, ma la procedura può avere molti modi per essere portata a termine.

Se disponi di un sistema operativo Linux avrai molto probabilmente già installato di default LibreOffice.

2) Una volta aperto il PDF con LibreOffice, clicca in alto a sinistra su “File”, quindi su “Stampa…”.

3) Ora, nella alla voce “Stampante” (o voce simile), clicca su “Print to PDF” (o voce simile, come ad esempio “Stampa in PDF”), quindi, nella parte inferiore della stessa finestra, seleziona l’intervallo di pagine che vorrai “stampare”. Il software creerà in questo modo una copia del file PDF delle pagine selezionate sul tuo PC. Ora potrai scegliere la posizione del nuovo file una volta cliccato su “Ok” (o “Stampa” o voce simile”).

4) Ora non ti resta che andare nel luogo dove hai salvato il nuovo file in PDF e controllare che il documento contenga tutte le pagine di tuo interesse.

La procedura va ripetuta se necessiti di nuovi tagli e/o più file separati.

Dividere in due un PDF tramite un sito internet dedicato

Questo modo può risultare molto veloce e versatile, specie se disponi di una buona connessione a internet. Tuttavia ricorda che in questo modo dovrai sempre “appoggiarti” a siti online, i quali potrebbero sia essere offline in qualsiasi momento che – soprattutto – cambiare le proprie condizioni d’uso e il proprio funzionamento. Inoltre, in questo modo i tuoi file transiteranno inevitabilmente nei server del sito, indipendentemente dalla “politica” adottata dal sito stesso. Valuta la tua scelta e procedi oltre solamente se accetti queste condizioni, altrimenti torna al primo metodo di divisione dei PDF.

Qui ti propongo una lista dei migliori siti in grado di dividere per te i tuoi file PDF.

Una volta aperto il sito di tuo interesse non dovrai fare altro che “caricare” il tuo file nel sito (cliccando su “Upload file”, “Carica file” o voci simili) e seguire la procedura guidata. Semplice, non trovi?

SplitAPdf

  • SplitAPdf è un sito internet ad accesso gratuito (non richiede la registrazione).
  • È disponibile in italiano.
  • Impatto ambientale: Non specificato nel sito ufficiale.

Clicca qui per accedere gratuitamente a SplitAPdf.

SmallPdf

  • SmallPdf è un sito internet ad accesso gratuito (non richiede la registrazione).
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: Non specificato nel sito ufficiale.

Clicca qui per accedere gratuitamente a SmallPdf.

Pdf2Go

  • Pdf2Go è un sito internet ad accesso gratuito (non richiede la registrazione).
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: Non specificato nel sito ufficiale.

Clicca qui per accedere gratuitamente a Pdf2Go.

ILovePdf

  • ILovePdf è un sito internet ad accesso gratuito (non richiede la registrazione).
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: Non specificato nel sito ufficiale.

Clicca qui per accedere gratuitamente a ILovePdf.

La guida è finita. Clicca qui per scriverci o condividila in un click!

Torna su