Come scoprire dove è hostato un sito

Come scoprire dove è hostato un sito? Vuoi trovare il luogo geografico del posizionamento dei server del tuo sito internet preferito? Dai un’occhiata qui.

Come scoprire dove è hostato un sito

Devi sapere che molti siti internet, fanno del loro servizio di hosting (cioè dove viene fisicamente ospitato un sito) un ottimo biglietto da visita.

Infatti, ospitare il proprio sito internet in determinati server, piuttosto che in altri, può risultare determinante per capire le scelte ambientali, sociali, pratiche etc. di una piattaforma.

Per scoprire dove è hostato un sito ci sono diversi modi, il più semplice è quello di ricorrere a siti appositi, che tracciano gli indirizzi IP e possono aiutarci a geolocalizzare i server. Qui ti propongo alcuni dei migliori siti in grado di svolgere egregiamente questo compito:

WhoIsHostingThis

WhoIsHostingThis è probabilmente uno dei siti più usati per effettuare questo tipo di operazioni. Inserisci il nome del dominio che vuoi analizzare (ad esempio www.internetto.it), quindi clicca sul bottone “Search“.

  • WhoIsHostingThis è un sito internet ad accesso gratuito.
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: non specificato sul sito ufficiale.

Clicca qui per accedere a WhoIsHostingThis.

HostAdvice

HostAdvice è senza dubbio uno dei migliori siti internet per scoprire gli host. Non dovrai fare altro che collegarti al sito, quindi dovrai inserire il nome completo del sito internet (ad esempio www.internetto.it) nella barra centrale o nella barra in alto. Infine clicca sull’apposito bottone. Quindi, vedrai tutti i dati del server disponibili.

  • HostAdvice è un sito internet ad accesso gratuito.
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: non specificato sul sito ufficiale.

Collegati a Host Advice cliccando qui.

Hostlogr.com

Hostlogr.com è un sito molto affidabile, in grado di dare numerose informazioni riguardo al sito di nostro interesse. La procedura rimane la stessa: scrivi il nome del tuo dominio e scoprine tutte le informazioni pubbliche.

  • Hostlogr.com è un sito internet ad accesso gratuito.
  • È disponibile in inglese.
  • Impatto ambientale: non specificato sul sito ufficiale.

Per accedere a Hostlogr.com clicca qui.

Attenzione!

  • La località di hosting del server va spesso trovata facendo una ricerca incrociata anche sull’indirizzo IP che troverai; infatti, un provider potrebbe avere la sua sede legale in un paese, ma avere dei server delocalizzati in un altro paese. Per non sbagliare controlla gli indirizzi al fianco della scritta “Name Servers“. Se non sai che cosa sia un indirizzo IP, clicca qui.
  • Il dominio, cioè il nome del sito (comprensivo della sua dicitura finale, come .com o .org) non è sempre lo stesso del servizio che ospita i server del sito stesso. Può infatti capitare, ad esempio, che una azienda di hosting straniera non sia ancora attrezzata o non possa ospitare dominio “italiani” come il classico .it. In questo caso il dominio sarà gestito da una azienda e l’hosting da un’altra (ad esempio, quindi, i server saranno in Olanda e l’azienda che gestisce il dominio si troverà in Italia).
  • I siti governativi o i siti che richiedono una alta protezione da attacchi informatici, sono oscurati dai normali database per ovvi motivi di sicurezza.
  • Hostare significa “ospitare“. Quindi hostare un sito significa letteralmente ospitare fisicamente i server (composti da hardware, connessione a internet etc.) che fanno funzionare il sito stesso.

La guida è finita. Clicca qui per scriverci o condividila in un click!

Torna su